EUGIN – EDIZIONE PRIMAVERA

 39.90

Al naso i primi sentori ad emergere sono le note erbacee dei fiori di borragine e quelli rotondi e morbidi dei fiori di primule, con una netta presenza del ginepro che fa da sottofondo comune.

Al palato le note erbacee cedono il passo al ginepro e a note decisamente floreali, con sentori che si alternano: da quello quasi di miele, tipico delle primule, a quello di violetta dato dalla radice di iris, fino all’aromaticità dei fiori di Achillea.

Il finale è ricco, persistente, morbido con un retrogusto di frutti di bosco e lamponi ed una sensazione molto avvolgente in bocca.

Bacche di Ginepro, Radice di Angelica, Semi di Coriandolo, Fiori di Primule, Fiori di Borragine, Fiori di Achillea, Radice di Iris